Home E News E SKY – INCONTRO CON A.D. – UNA VOCE FUORI DAL CORO

SKY – INCONTRO CON A.D. – UNA VOCE FUORI DAL CORO

08 Aprile 2024 | News, Televisione

Giovedì 4 aprile 2024 si è tenuto l’incontro periodico annuale tra le Organizzazioni Sindacali, alla presenza dei
Segretari Generali, Nazionali, Territoriali, della delegazione delle RSU, con l’A.D. di SKY Italia, dott. Andrea Duilio,
insieme allo staff di Direzione del Personale.
Oggetto dell’incontro è stata la situazione aziendale e le sue future evoluzioni anche a seguito del “Piano di
trasformazione 2021/2024” in atto nel Gruppo SKY ITALIA, con un particolare focus relativamente agli anni
2023/2024.
L’A.D. nella sua esposizione ha dichiarato che i risultati fino a ora raggiunti sono in linea con gli obiettivi
prefissati, ma allo stesso tempo ritiene necessario proseguire questo percorso congiuntamente nell’ottica della
continuità.
Il 2024 rappresenta per l’Azienda un anno fondamentale per monetizzare gli investimenti sostenuti soprattutto
sui contenuti. Primi segnali importanti si registrano anche nel contrasto alla pirateria, elemento che caratterizza
sa sempre in negativo il nostro Paese ed è un fattore di forti perdite sui ricavi aziendali.
L’A.D. conferma di voler proseguire confermando i tre drivers su cui si basa lo stesso piano riorganizzativo: BEST
INNOVATION, BEST CONTENT, BEST COMPANY.
SKY informa che rispetto a questi tre pilastri della sua politica aziendale, continuerà a difendere la qualità dei
servizi e dei contenuti offerti alla clientela, nel tentativo di continuare a fidelizzare la stessa evitando di
percorrere, come altri concorrenti stanno adottando (TLC, OTT), politiche commerciali di fidelizzazione basate
sulla mera riduzione dei prezzi che negli anni hanno destrutturato il mercato con disastrose ricadute
sull’occupazione che, come UILCOM, denunciamo da sempre.
Entrando nel dettaglio delle informazioni fornite dall’A.D. sui tre drivers, per quanto riguarda Best Innovation,
ha illustrato il buon andamento di NOW TV, confermando inoltre l’accordo sottoscritto di recente con Fastweb
per l’introduzione del servizio MOBILE (come ulteriore servizio brandizzato SKY da proporre alla clientela). L’ A.D.
precisa, a seguito di una domanda posta dalla UILCOM, che il suddetto accordo sarà comunque confermato
anche nella ipotesi, verosimile, di consolidamento tra Fastweb e Vodafone.
Passando alla Best Content, l’A.D. conferma i passi in avanti prodotti fino ad oggi in una logica di allargamento
dei contenuti televisivi. In ambito SPORT vi è l’acquisizione, quasi in esclusiva, di tutti i tornei internazionali di
tennis, dei contenuti televisivi sul mondo dei motori (Formula 1, Moto GP); rispetto al mondo del CALCIO, SKY
ITALIA riacquisisce, quasi in esclusiva, i diritti sulla Champions League ed Europa League e per ultimo, ma non
per importanza, è previsto un forte consolidamento sui diritti del Calcio di Serie A a partire dalla prossima
stagione; per SKY CINEMA vengono confermate importanti serie SKY Original, oltre al lancio di ulteriori serie TV;
si confermano, inoltre, i buoni andamenti di share sul TG24 e SKY Sport, considerati dalla critica, come prodotti
neutrali e qualitativamente efficaci. Anche la TV in chiaro (TV8), registra crescite considerevoli.

Nell’ambito del driver Best Company, l’A.D. ha confermato la sua attenzione verso giovani, anziani e sociale
grazie al finanziamento di progetti volti all’inclusione digitale dei giovani e degli anziani (sky up the edit e sky up
digital hub), ma anche attraverso progetti specifici nelle scuole.
Il confronto è proseguito con la descrizione, da parte dell’A.D., delle linee del Piano riorganizzativo basato
sostanzialmente sulla logica di maggior efficienza e contenimento dei costi, al fine di invertire la minor crescita
dei ricavi.
Il patto con l’azionista americano Comcast, consolidatosi nel tempo, a partire dall’anno in corso dovrà tradursi
inevitabilmente in un ritorno economico-finanziario rispetto agli investimenti sostenuti in questi anni
dall’azionista stesso.
Il “Piano di trasformazione 2021/2024”, oggetto di accordi con le OO.SS., aveva già realizzato 1332 uscite
volontarie negli anni 2022-2023 (993 nel 2022 e 339 nel 2023). A queste si sono dovute aggiungere circa 800
ulteriori eccedenze annunciate dallo stesso A.D. in occasione dell’incontro di marzo 2023, portando quindi il
numero totale di eccedenze ad oltre 2.100.
A detta dell’Azienda, rimarrebbero da gestire ancora ulteriori 433 posizioni, di cui solo 100 attraverso
internalizzazioni di attività, reskilling, triangolazioni/mobilità interne. L’Azienda ci ha inoltre anticipato che
avvierà un percorso di riorganizzazione sul mondo commerciale nel suo complesso, che sarà oggetto di
confronto anche con le Organizzazioni Sindacali.

All’ampia descrizione aziendale è quindi seguita la replica della Delegazione Sindacale.
Come Uilcom, a cominciare dal Segretario Generale, pur essendo moderatamente soddisfatti dei risultati
ottenuti fino ad oggi, abbiamo sollecitato i vertici aziendali di continuare nella politica delle buone relazioni
sindacali e del confronto continuo e costruttivo, evitando strappi e percorsi unilaterali. L’accordo attualmente in
vigore che scadrà a fine anno, prevede una moratoria in tal senso che deve essere assolutamente prorogata
oltre tale scadenza. A tal proposito la stessa Azienda ha dichiarato che nel corso del 2024 non potranno essere
finanziate ulteriori uscite incentivate in quanto si sono esaurite completamente le risorse economiche a ciò
destinate.
Destano preoccupazione oggettiva, non solo a livello sindacale ma soprattutto tra le lavoratrici ed i lavoratori
di SKY ITALIA, le ulteriori 333 posizioni da gestire su cui è indispensabile un continuo monitoraggio con
l’Azienda a livello nazionale e territoriale al fine di evitare azioni unilaterali o traumatiche.
La UILCOM ha ribadito che perseverare nella politica di tagliare il costo del lavoro e l’occupazione, non porta a
quel cambio di passo che invece noi auspichiamo accada a partire già dai prossimi mesi. Lo sforzo fino a qui
profuso, sarebbe, infatti, completamente vanificato. Il moderato ottimismo che trapela dall’Azienda, a
cominciare dall’A.D., rispetto agli impegni assunti e a quelli futuri è comunque vincolato al rispetto e ai patti
sottoscritti con l’investitore americano il quale esige un ritorno positivo degli investimenti effettuati e che

l’Azienda finalmente cammini con le proprie gambe. Per questo come UILCOM abbiamo ribadito che continuare
a tagliare i soli costi, non ultimo quello sul lavoro, non sarebbe la ricetta migliore per raggiungere tale obiettivo.
Il Piano di Trasformazione originato da accordi sindacali legati alla contrattazione di anticipo, non può basarsi
esclusivamente sulla riduzione degli organici e del costo del lavoro, bensì su politiche di rilancio che diano
ossigeno anche sul versante di un nuovo mix occupazionale e retributivo. La UILCOM ha affermato la necessità di
una inversione di tendenza rispetto a quanto fatto fino ad oggi, poiché non si può proseguire all’infinito con
politiche che determinano solo riduzioni di organico e di retribuzioni interne.
IL SACRIFICIO DELLE LAVORATRICI E LAVORATORI DI SKY ITALIA È STATO FINO AD OGGI DETERMINANTE ED HA
CONTRIBUITO A SOSTENERE L’AZIENDA.
Come UILCOM auspichiamo, quindi, che un primo segnale venga proprio da questo percorso riorganizzativo del
settore commerciale che per anni è stato invece oggetto di forti contraddizioni e contrazioni. Se la logica
descritta dall’A.D. nella difesa del brand SKY è in primis la fidelizzazione del cliente, oltre ovviamente l’aumento
del numero degli abbonati, proprio il comparto commerciale nel suo complesso, non ultimo il Customer Care, ne
deve rappresentare il primo biglietto da visita.
Abbiamo da sempre sostenuto, anche attraverso gli accordi sottoscritti con l’Azienda, la necessità di continuare
a sviluppare, ove possibile, percorsi di ulteriore reinternalizzazione di attività, poiché a nostro avviso la
consulenza esterna è ancora troppo invasiva nonostante tutti gli interventi apportati fino ad ora. Ciò
contribuirebbe ad aumentare il numero delle 100 posizioni già anticipate dall’Azienda contribuendo a ridurre, in
tal modo, il numero delle eccedenze di personale previste nel 2024. Continueremo a sostenere l’importanza del
reskilling professionale interno anche attraverso triangolazioni e ricollocazioni in posizioni professionali che via
via si sono create con l’uscita del personale. La UILCOM ribadisce inoltre l’importanza di curare maggiormente il
clima interno e il recupero del benessere lavorativo dei dipendenti che hanno subito una flessione a seguito dei
continui cambiamenti organizzativi.
Ultimo argomento trattato dalla Delegazione Sindacale è la questione legata al recupero salariale fortemente
eroso dal perseverare del fenomeno inflattivo degli ultimi due anni.
Come UILCOM, pur essendo consapevoli che abbiamo davanti ancora molti momenti di difficoltà oggettivi su cui
però abbiamo proposto possibili vie di uscita, continuiamo a rivendicare il necessario recupero dei salari che si
deve ricostruire attraverso rinnovi costanti e tempestivi dei contratti di riferimento. Ricordiamo che per SKY
siamo in presenza di due contratti: quello delle TLC per i lavoratori e lavoratrici di SINS che è scaduto da oltre un
anno ed in fase di rinnovo, e quello di SKY ITALIA che scadrà a fine anno. Infine, riteniamo necessario riavviare, in
tempi congrui, un confronto specifico sul tema dell’integrativo aziendale che non può limitarsi al solo premio di
risultato.

UILCOM NEWS N. 17/2024

È online il II numero di UILCOM NEWS a cura della segreteria nazionale 1️⃣7️⃣-2️⃣0️⃣2️⃣4️⃣ Questa...

  • 24 Maggio 2024
Twitter Icon
UILCOM Nazionale

@UilcomNazionale

È online il XXII numero di UILCOM NEWS a cura della segreteria nazionale Leggi la rivista 👇 @SalvoUgliarolo @MischiPierpaolo @SavantLuciano @Roberta_Musu @RRetrosi Giulio Neri Alessandro Mannavola Rossella Manfrini https://t.co/oJHw0aQjJA

Oct 21 2022

RT @UILofficial: #Bombardieri: PierPaolo Bombardieri rieletto all'unanimità Segretario Generale della UIL. @PpBombardieri #piùdirittimenodi…

Oct 16 2022

È online il XXI numero di UILCOM NEWS a cura della segreteria nazionale. Leggi la rivista 👇 @SalvoUgliarolo @SavantLuciano @MischiPierpaolo @robertamusu Rossella Manfrini @RRetrosi Alessandro Mannavola Giulio Neri https://t.co/Or517xmbBO

Oct 07 2022